Giorgio Pavan: viaggiare è conoscere Calendario EVENTI / Events Calendar
... alla Home Page / back to Home

Multivisione = Emozione

Guardare una multivisione equivale ad immergersi in un vissuto diverso dal proprio, proposto attraverso musica ed immagini.
Ogni esperienza regala al fotografo-autore una emozione unica e non ripetibile; ma caratteristica della multivisione è consentire di riproporla attraverso un linguaggio coinvolgente che ne rinnova (in modo originale per ognuno) senso e significato.

E all'emozione si aggiungono poi significati, contenuti fotografici e culturali, riflessioni e talvolta veri e propri messaggi.


La Multivisione è nel nostro modo di intendere consiste nell'unire in modo creativo immagini fotografiche con brani musicali opportunamente scelti.
Si possono realizzare multivisioni con i classici proiettori per diapositive o con i più recenti proiettori digitali; in entrambi i casi l'abbinamento e la sincronizzazione delle immagini ai brani musicali scelti in modo adeguato consentiranno allo spettatore di assaporare i contenuti proposti attraverso un coinvolgimento soprattutto emotivo.
Ogni spettatore potrà così lasciarsi accompagnare nella visione di racconti con tematiche anche molto diverse fra loro come storie di viaggio, ricerche naturalistiche, esperienze etniche o sportive ma anche approfondimenti storici e/o artistici; attraverso la sapiente guida dell'autore che cercherà di trasmettere le proprie di emozioni, vissute nel momento stesso dell'esperienza oggetto del racconto.
La multivisione può utilizzare diverse modalità di rappresentazione e spaziare dal maggiormente utilizzato schermo unico a schermi di tipo panoramico, ma non solo, può uscire dagli schemi standard utilizzando supporti diversi come le strutture stessi dei palazzi o dei luoghi dove viene rappresentata.

La multivisione può proporsi direttamente allo spettatore, per proporre esperienze personali, di viaggio, naturalistiche, artistiche sia di impatto emozione che documentativo; ma riesce anche ad essere di supporto ed interagire con altre forme di espressione come la danza, il teatro, i concerti musicali o proposte guidate di lettura, analisi storica, ecc.

Abitualmente, si usano distinguere tre elementi significativi di una multivisione::
La FOTOGRAFIA: le immagini sono l'aspetto più immediato della presentazione e spesso rappresentano il motivo d'essere della multivisione stessa (come nei reportage di viaggio e/o naturalistici);
La MUSICA: è un elemento estremamente potente e funzionale che consente allo spettatore (quando opportunamente scelta) di immergersi emotivamente nella visione delle immagini;
La REGIA: intesa come idea, intuizione dell'autore o messaggi e contenuti dallo stesso proposti che completano ed arricchiscono la multivisione stessa e corrisponde al vero valore aggiunto che rende una proiezione una presentazione unica ed originale.

Tre componenti che non vogliono prevalere uno sull'altro, ma consentire di far vivere un'emozione.

   
ACQUE FREDDE CALDE TERRE - 2017 -
Nell’estremo oriente siberiano esiste una penisola dove convivono fuoco e ghiaccio: la Kamchatka. È un ambiente vasto, selvaggio, incontaminato e scarsamente popolato dall’uomo. Gli alti vulcani innevati ancora attivi, la rigogliosa vegetazione della taiga, l’umida e brulla tundra con corsi d’acqua ricchi di salmoni sono l’affascinante regno degli orsi bruni e delle renne. Ascoltare il respiro caldo della terra, sentire il gelido alito del vento, ammirare i colori di questa natura primordiale. Tutto questo fa nascere, in chi esplora questi luoghi, sensazioni di attonito stupore.

2017 - 1 proiettori - schermo 2,35 : 1 - durata 8

ACQUE FREDDE CALDE TERRE

WINGS PLATINUM FOTOGRAFIE E MULTIVISIONE GIORGIO PAVAN ROSA MARIA SALVI
COLORI IN FESTA - 2016 -
Il Goroka Sing Sing è uno dei più grandi raduni tribali al mondo. Più di cento tribù, provenienti da tutta la Papua Nuova Guinea, si riuniscono per mostrare con orgoglio le caratteristiche delle loro culture: canti, danze, abiti ed ornamenti tradizionali. È una straordinaria esplosione di colori, una gara di bellezza e seduzione che ha preso il posto dei passati violenti conflitti intertribali. L’entusiasmo e la passione di queste popolazioni trasmettono emozioni forti ed energia vitale.

2016 - 1 proiettori - schermo 16 : 9 - durata 6

COLORI IN FESTA

WINGS GIORGIO PAVAN ROSA MARIA SALVI
ROSSO MELOGRANO - 2015 -
Il leggendario popolo armeno ha saputo superare persecuzioni ed ostacoli e mantenendo nei secoli una forte coesione nazionale grazie alla fierezza della propria storia, all’orgoglio della cultura e, soprattutto, alla profonda religiosità testimoniata, anche, da antichi monasteri e misteriosi siti archeologici sparsi in un territorio naturale spettacolare.

2015 - 1 proiettori - schermo 16:9 - durata 10

ROSSO MELOGRANO

Wings Rosa e Giorgio Pavan
Diventare “uomo” lungo il fiume Simbai - 2014 -
Tutti i Kalam, una delle 800 tribù che popolano l’isola di Papua, in occasione della iniziazione dei giovani, si riuniscono dai villaggi rurali sparsi nella foresta in una grande festa con competizioni, danze, canti e rituali tradizionali per celebrare il valore di questo particolare avvenimento sociale.




2014 - 1 proiettori - schermo 16 : 9 - durata 10

Diventare “uomo” lungo il fiume Simbai

fotografie e realizzazione Giorgio e Rosa Pavan
INCANTI NATURALI - 2013 - REPORTAGE DI VIAGGIO
Dracaena Cinnabari, Adenium Obesum, Dorstenia Gigas sono alcune delle 825 specie di piante esistenti a Socotra, piccola isola yemenita, leggendaria ed incontaminata, situata nel mare d’Arabia a 300 chilometri dal Corno d’Africa e tutelata da un Progetto Internazionale per la conservazione della ricchissima biodiversità e delle peculiarità endemiche.

2013 - 1 proiettori - schermo 2,35 : 1 - durata 8

INCANTI NATURALI

WINGS GIORGIO PAVAN E ROSAMARIA SALVI
78° GRADO NORD - 2012 - REPORTAGE DI VIAGGIO
Una traversata in barca a vela dalle isole Svalbard alla Groenlandia, oltre il circolo polare artico, in un paesaggio insolito e remoto tra mare, cielo ed iceberg, con gli occhi quasi sempre puntati a individuare un passaggio d’acqua libero dai ghiacci da poter navigare, dove il sole non tramonta mai, accompagnati dal silenzio rotto solo dal rumore del vento e dalle grida degli uccelli.

2012 - 1 proiettori - schermo 2,35:1 - durata 10

78° GRADO NORD

WINGS GIORGIO E ROSA PAVAN
DANCALIA, inferno e vita - 2011 - REPORTAGE
Dall’altopiano etiope, a 2000 metri, ricco di acque, vegetazione e coltivazioni, dove la vita umana può esprimersi intensamente, una rapida discesa ci porta nella depressione della Dancalia, a 200 metri sotto il livello del mare, dove un ambiente naturale “infernale” seppur spettacolare sembra non offrire né possibilità né motivazioni alla presenza umana. Stupisce, pertanto, che anche in queste situazioni estreme, in questo spazio arido e ostile, la presenza dell’uomo trovi un senso e una giustificazione a se stessa.

2011 - 1 proiettori - schermo 2,35:1 - durata 10

DANCALIA, inferno e vita

wings Giorgio e Rosa Pavan
Mauritania: le "biblioteche del deserto" - 2009 - reportage di viaggio
Hampaté Ba, filosofo peul, diceva: “Quando un vecchio muore è una biblioteca che brucia” e Sédar Senghor, presidente-poeta senegalese, aggiungeva: “ Quando a Cinguetti una biblioteca brucia è la memoria di mille vecchi che scompare”.
Nel cuore del Sahara occidentale, in un deserto aspro e inospitale, piccole oasi celano migliaia di antichi manoscritti, testimonianza di un vivace passato di importanti centri commerciali, religiosi e culturali lungo le rotte carovaniere. Espressione, un tempo, dell’incontro di uomini di fede, scienziati e filosofi, sono, oggi, un fragile tesoro, gelosamente custodito nelle abitazioni private o nelle vecchie moschee, assediato dalla sabbia e minacciato dalle termiti.


2009 - 1 proiettori - schermo 16:9 - durata 10

Mauritania: le

Wings Platinum fotografie Giorgio Pavan
GLI ULTIMI NOMADI - 2008 - reportage etnografico
Un “andare” tra gli indiani del Gujarat, al confine con il Pakistan. Popoli nomadi che un dio ha, per ora, salvato dal diluvio della globalizzazione. Società che, nonostante tutto, funzionano, che da secoli hanno trovato un proprio ordine, che cercano di mantenere la propria identità pur nella prospettiva di estinguersi per assimilazione e che regalano la ricchezza della loro “diversità”, cultura e tradizione.

2008 - 1 proiettori - schermo unico 3:2 - durata 10

GLI ULTIMI NOMADI

Wings Platinum Giorgio Pavan e Rosa Salvi
MOLTE VIE, UN'UNICA META - 2004 - Reportage Culturale
Un viavai continuo, una moltitudine colorata, odori intensi si mescolano a momenti di silenzio, di quiete profonda, di spiritualità.
Un viaggio attraverso il Tamil Nadu, il Kerala e il Karnataka a continuo contatto con una religiosità che permea la vita di ogni indiano e che si manifesta in qualsiasi sua attività.
Ovunque traspare la convinzione che ogni individuo è espressione di un Essere Superiore da cui tutto origina e a cui tutto ritorna.

2004 - 4 proiettori - schermo Schermo Unico - durata 30

MOLTE VIE, UN'UNICA META

MOLTE VIE, UN'UNICA META

Stumpfl Giorgio Pavan e Rosamaria Salvi

inizio pagina / back to top
home page / back to home page
Giorgio Pavan - Creative Common Licence - Web Design by Stele.it -Area RiservataGestione Riservata Immagini