E' un piacere segnalarvi l'evento organizzato da Merlino Multivisioni

INCONTRO CON LA MULTIVISIONE

Data 20/07/2019 - ore 21:30
Luogo GEMONA DEL FRIULI ( UD )

Tradizionale serata di proiezioni in multivisione realizzata in collaborazione con il Gruppo Fotografico Gemonese

Sagrato del Duomo ore 21.30
Ingresso libero


 
programma indicativo

AUTORE: Merlino Multivisioni /

PREGHIERE NEL VENTO, ,21 minuti: Merlino Multivisioni
Ladakh e Zanskar rappresentano ancora un autentico angolo di Tibet rimasto per ragioni politiche in territorio indiano. Si tratta di vallate posizionate a 3.500 metri di quota con un difficile accesso via terra dove la tradizione buddista è ancora intatta e la dura vita delle genti di montagna non è molto cambiata nel corso dei secoli.

AUTORE: Roberto Valenti /

I SILENZI DEL SUD, Reportage,20 minuti: Roberto Valenti
La Patagonia è immensa. Alle nostre spalle le ondate dell'Oceano, le distese infinite delle Pampas... davanti a noi le montagne. El Chalten, Cerro Torre, Torres del Paine, impressionati guglie di granito che emergono dai ghiacci dello Hiello Continental e sembrano essere li dal principio del Mondo. Una terra che rappresenta il simbolo stesso della lontananza, dell'altrove sconosciuto... dell'avventura.

AUTORE: Giorgio Pavan e Rosa Salvi /

ACQUE FREDDE CALDE TERRE, ,8 minuti: Giorgio Pavan e Rosa Salvi
Nell'estremo oriente siberiano esiste una penisola dove convivono fuoco e ghiaccio: la Kamchatka. un ambiente vasto, selvaggio, incontaminato e scarsamente popolato dall'uomo. Gli alti vulcani innevati ancora attivi, la rigogliosa vegetazione della taiga, l'umida e brulla tundra con corsi d'acqua ricchi di salmoni sono l'affascinante regno degli orsi bruni e delle renne. Ascoltare il respiro caldo della terra, sentire il gelido alito del vento, ammirare i colori di questa natura primordiale. Tutto questo fa nascere, in chi esplora questi luoghi, sensazioni di attonito stupore.

AUTORE: Claudio Tuti /

E DI COLORI TI COPRIRO', ,5 minuti: Claudio Tuti
Giochi di sguardi, colpi di bastone, spruzzi e nuvole di colore: in questo modo Krishna aveva incontrato la sua amata Radha; in questo modo ancora oggi, durante la festa indù del Lath mar Holi, gli innamorati si guardano, si rincorrono, si coprono di colori.